Correspondences

Presentazione disco Correspondences, musiche di Bach, Berio, Boulez

Etichetta Stradivarius

Violincellista Martina Rudic

Pianista Michele Gamba

Martina Rudic, nata a Zagabria, in Croazia, ha iniziato i suoi studi di violoncello presso la Scuola di Musica di Belgrado. Dopo essersi trasferita in Italia, ha proseguito gli studi sotto la guida di Christian Bellisario, e nel giugno 2001 ha conseguito il diploma a pieni voti presso il Conservatorio “G. Conservatorio Verdi” di Como. Martina ha proseguito gli studi presso il Conservatorio “W. Stauffer” di Cremona e specializzazione in musica da camera con Rocco Filippini presso il Conservatorio “S. Cecilia” di Roma. Nel 2006 ha conseguito il diploma accademico di secondo livello in violoncello barocco presso il Conservatorio “G. Conservatorio Verdi” di Milano. Ha preso parte a diverse masterclass tenute da M. Kliegel, A. Kniazev, E. Schoenfield, E. Dindo, K. Georgian, A. Liebermann e C. Richter.

Martina ha vinto i primi premi al Concorso Internazionale di Stresa, nella categoria solisti (1995) e nella categoria musica da camera (1995, 1996). Ha vinto vari premi in concorsi nazionali nell’ex Jugoslavia e ha partecipato, inoltre, a diverse master-class tenute da M. Kliegel, A. Kniazev, E. Schoenfield, E. Dindo, K. Georgian, A. Liebermann e C. Richter. Ha vinto il primo premio al Concorso Internazionale di Stresa nella sezione solisti (1995) e il primo premio nella sezione cameristica (1995, 1996). Ha partecipato a numerosi concorsi nazionali nella ex-Jugoslavia, vincendo diversi premi. Ha collaborato con varie orchestre: l’Orchestra Sinfonica “G. Verdi” di Milano, Orchestra Stabile di Como, Orchestra UECO di Milano, Orchestra Filarmonica del Conservatorio di Milano (dove ha ricoperto il ruolo di primo violoncello nel 2003 e 2004). Nel 2004 ha superato l’audizione per la “Mahler Jugend Orchester” diretta da M° Claudio Abbado. Ha collaborato in diverse occasioni con l’Associazione Lirica e Concertistica Italiana (As.Li.Co) al progetto “Opera domani”.

Nel 2003 e 2004 ha preso parte alla tournée europea con l’orchestra d’archi “Karmelos”. Nel 2005 è stata una delle finaliste del Concorso Internazionale di Musica da Camera “M. Fiorindo’ di Torino, in duo con il pianoforte. Martina ha collaborato con diverse orchestre: la “G. Orchestra Sinfonica Verdi di Milano, Orchestra Stabile di Como, Orchestra UECO di Milano, Orchestra Filarmonica del Conservatorio di Milano (dove ha avuto il ruolo di violoncellista principale nel 2003 e nel 2004). Nel 2004 Martina ha superato l’audizione per la “Mahler Jugend Orchester” diretta da Claudio Abbado. Ha collaborato in diverse occasioni con l’Associazione Lirica e Concertistica Italiana As.Li.Co per il progetto “Opera domani”. Nel 2003 e nel 2004 Martina ha preso parte alla tournée europea dell’orchestra d’archi “Karmelos”. Dal 2006 collabora con “Divertimento Ensemble”, eseguendo numerosi concerti in Italia e all’estero e partecipando a importanti festival musicali come il Festival Cervantino in Messico, la Biennale di Venezia e il Festival Slowind in Slovenia.

Nato a Milano, Michele Gamba ha studiato Pianoforte e Composizione al Conservatorio Giuseppe Verdi e si è laureato in Filosofia all’Università Statale. Ha seguito contemporaneamente le masterclasses di Maria Tipo alla Scuola di Musica di Fiesole; ha studiato quindi Musica da Camera e Direzione d’Orchestra alla Musikhochschule in Vienna, all’Accademia Chigiana di Siena e alla Royal Academy di Londra. Terminati gli studi, è stato invitato giovanissimo da Sir Antonio Pappano presso il Covent Garden di Londra in qualità di suo assistente e Jette Parker Associate Conductor e quindi da Daniel Barenboim alla Staatsoper di Berlino come Kapellmeister.

Oltre a dirigere a Londra e Berlino è invitato da numerosi Teatri e Orchestre europee. Dopo il debutto al Teatro alla Scala di Milano nel 2016, è atteso sul podio dell’orchestra del Maggio Musicale Fiorentino nel maggio 2017. Impegni recenti lo hanno portato alla Israeli Opera di Tel Aviv per Idomeneo, all’Opera di Roma per Rigoletto, alla Staatsoper di Amburgo per Le nozze di Figaro, allo Sferisterio di Macerata per Norma, al Capitole di Tolosa per Macbeth. Nel novembre dello stesso anno ha diretto Le nozze di Figaro, cui è seguito subito l’invito per L’elisir d’amore e La Traviata nel 2020. Nel 2015 è invitato da Daniel Barenboim come Kapellmeister e suo Assisente alla Staatsoper di Berlino in numerose produzioni tra le quali Juliette di Martinu ed il Ring di Wagner. Nello stesso anno ha diretto alla Staatsoper Le Nozze di Figaro in una nuova produzione di Jürgen Flimm, riscuotendo un grande successo di pubblico e critica. Al Covent Garden Michele Gamba ha diretto Bastien und Bastienne, i Folk Songs di Berio, estratti da Eugene Onegin, Cosi fan tutte e Les Pêcheurs de Perles.

In campo sinfonico ha diretto numerose orchestre internazionali tra le quali Orchestre National du Capitole de Toulouse, Orchestra Nazionale della RAI, Maggio Musicale Fiorentino, Orchestre National de Montpellier, Divertimento Ensemble, National Youth Orchestra of Italy, Duisburger Philharmoniker, La Verdi Orchestra of Milan, Tokyo Symphony Orchestra. In qualità di pianista è stato ospite tra l’altro della Wigmore Hall, del Gasteig di Monaco di Baviera e della Società del Quartetto di Milano. Ha diretto Die Zauberflöte e Rigoletto alla Semperoper di Dresda, quindi il Il barbiere di Siviglia al Festival di Savionlinna e alla Scala la prima assoluta di Madina di Fabio Vacchi .