Fra ‘800 e ‘900 l’Europa vive un momento di profondi cambiamenti. Nemmeno il Teatro alla Scala può sottrarsi a questa epoca di sconvolgimenti. Le sale 7 e 8 sono dedicate proprio ai protagonisti di questo periodo turbolento.

Arturo Toscanini, il direttore d’orchestra riformatore della Scala moderna. Eleonora Duse, protagonista inquieta del teatro italiano. Giacomo Puccini, l’uomo nuovo dell’opera italiana, che per la Scala scrive Edgar, Madama Butterfly, Turandot. Per giungere infine a Maria Callas, voce indimenticabile del ‘900.