NUOVA LUCE. NUOVO MUSEO.

Dal 16 aprile 2018, in occasione della mostra per i 150 anni dalla scomparsa di Gioachino Rossini, il Museo Teatrale alla Scala inaugura un nuovo sistema di illuminazione.

Il progetto è sostenuto da Edison, la più antica società elettrica d’Europa nata a Milano e che ha portato la luce elettrica alla Scala nel 1883.

Il Lighting Designer, Marco Filibeck, Responsabile Realizzazione Luci presso il Teatro alla Scala, ha seguito due linee guida ritenute fondamentali: la salvaguardia della ambientazione storica delle sale e dei preziosi arredi attraverso l’installazione di un impianto di piccolissime dimensioni per un impatto visivo molto ridotto e la valorizzazione di tutte le opere esposte con una illuminazione dedicata.

Le totalità delle luci è con sorgenti led a basso consumo energetico e ad intensità regolabile per raggiungere un corretto bilanciamento complessivo dell’illuminazione. Ogni quadro è stato trattato come se fosse un personaggio in scena facendo un uso teatrale dell’illuminazione museale per far rivivere tutti i personaggi che hanno fatto grande la Scala.

L’allestimento del Museo Teatrale alla Scala si accende di nuova luce ricreando l’atmosfera di un palcoscenico su cui agiscono compositori, cantanti, direttori e impresari. Per il pubblico, un’esperienza immersiva in cui il Teatro si racconta con tutti i suoi artifici e la sua magia.